Google+ Followers

Monday, 29 March 2010

NoGuRu - Fuoco Ai Pescecani



Poche settimane fa, io e il mio biondo, Alberto, abbiamo passato una bella giornata a dare una mano per la realizzazione di un videoclip, in giro per una Milano freddissima (ma in una compagnia calorosa) e vedendo per la prima volta, per altro, la magica 16mm!

Il mio spirito rock e il mio occhio estetico sono stati sfamati...



Fuoco Ai Pescecani - No Guru (2010)
-Video Version-
Milano Original Soundtrack.




Scaglia
Marcheschi
Briegel
Iriondo
Talia
Zymbah


Con la partecipazione di "Killer"
Regia di: Luca Merli

E niente, NoGuRu è marmellata di traffico, tram perduti insieme alle occasioni. Vita da Milano, dissonante-per-abitudine-schizofrenica-per-necessità, una frenata del metrò, chitarre taglienti e ritmi spezzati che poi scattano su veloce acidume finto punk e ri-rallentano fin quasi a svenire.

Ex componenti di Ritmo Tribale e Afterhours uniti in un progetto che anche sentirebbe di avere parecchie cose da dire, ma nemmeno sa se riuscirà a farlo completamente.

NoGuRu non vuole essere capito, nasce come sottofondo per disturbare la conversazione apparente.
NoGuRu per ora sa soltanto che cosa non vuole essere.
Non mettetelo come sottofondo a una cena con amici.
Non va bene per rilassarsi dopo dieci ore di lavoro.


Daniele De Carolis ha immortalato anche moltissimi istanti della giornata:























Impagabile Milano attraversata con questo punto di vista privilegiato, grigia dietro questa ghigna gialla.

Approfitto del blog per un ringraziamento speciale a Federico Salsano e a Luca Merli che ci hanno proposto quest'esperienza!

Wednesday, 24 March 2010

Le marzoline /// Eta-Fish in love with the world!


21 marzo 2010


Sonica, Eta, Franziska.



Per il terzo anno di fila, abbiamo festeggiato assieme il nostro compleoso, dato che sono tre date sparpagliate per PsychoMarzo.



Ma più che una festa di compleanno, è un rito pagano perchè queste tre vecchie divinità si uniscano sotto la loro stagione, insieme almeno una volta all'anno, e soprattutto perchè rivedano tante persone che ormai fatico a frequentare spesso, ma per le quali il mio amore è sempre vivo! Infine, naturalmente, è una bella scusa per fare un po' di sana baldoria, meglio se supportata da musici in vena di jammare, magari anche sotto la pioggia del bel Duomo di Cremona!



Insomma, per me questo evento è sacrosanto, quindi non ho resistito al dedicarvi un post, ma nemmeno questa volta vi rifilo una pagina di diario del tutto gratuita, perché, mentre altri cantavano e suonavano, io ho puntualmente estratto il mio carnet...





...Non so chi dei presenti passerà di qui, ma fosse anche solo una bottiglia nel mare, voglio ringraziare, di nuovo, con tutto il mio cuore, tutti quelli che sono venuti. E anche tutti quelli che avrebbero voluto ma non ce l'hanno fatta. E perfino quelli che, semplicemente, avremmo voluto noi che ci fossero e magari manco l'hanno saputo... Grazie a quelli che per esserci hanno fatto salti mortali, grazie a quelli che non mi aspettavo e invece sono apparsi. Grazie a tutti, perché per una sera non ho visto le tensioni imprescindibili quando c'è stato amore (o sono io che ormai vedo tutto con le stelline?). Grazie a tutti perché sono stata benissimo e mi sono spuntati i fiori fra le arterie!



Nomination al Grande Assente della serata: Felipe.

Felipe, Felipe, Felipe, mancavi così tanto che c'eri tantissimo!






Saturday, 20 March 2010

Frigidaire torna mensile autonomo!

Copincollo la buona novella direttamente dal sito di Frigolandia!

________________________________


Un abbonamento originale
di Gilda Salterini - 5/03/2010


Nel mese di marzo (sabato 27) e in quello di aprile (sabato 24) FRIGIDAIRE continuerà a uscire nel formato tabloid a 4 pagine come inserto autonomo del quotidiano Liberazione in vendita al prezzo di 1 euro e resterà in edicola per un solo giorno.

Da giugno, con l’uscita del numero 225, tornerà invece ad essere un mensile di almeno 16 pagine a colori in formato tabloid che non verrà più regalato con Liberazione, ma venduto in edicola per tutto il mese al prezzo di 3 euro.

Per questo invitiamo amiche e amici, collaboratrici e collaboratori futuri, concittadine e concittadini immaginari di Frigolandia ad abbonarsi subito al nuovo FRIGIDAIRE.

Il costo dell’abbonamento annuale (da giugno 2010 a maggio 2011) è di 30 euro.

Le spedizioni potranno raggiungere tutto il territorio italiano, anche le località poco servite dalle edicole, e, su richiesta, con un piccolo supplemento di spesa, anche i paesi esteri.

A tutti coloro che si abboneranno entro il 31 maggio 2010 verrà inviato in omaggio con il primo numero un disegno originale di Vincenzo Sparagna con dedica.

Per abbonarvi al nuovo FRIGIDAIRE potete versare l’importo in due modi:

a) sul conto corrente postale n. 71802482, intestato ad Associazione Repubblica di Frigolandia, Località La Colonia/Montecerreto, 06030 Giano dell’Umbria (PG)
oppure
b) sul conto corrente bancario di Frigolandia srl, codice IBAN:
IT 18 P063 1538 3400 0000 0080451
Poi inviate una e-mail dell'avvenuto pagamento, specificando nome cognome e indirizzo completo per la spedizione a frigolettere@gmail.com

Il diavolo per i concerti ha sempre i biglietti...

...Io invece no (#@^%"*§!!!), ma ogni tanto capita che finalmente il gruppo che tenti di vedere da tre stagioni arrivi vicino a casa tua, gratis.

Non era un concerto da sudore&distruzione come necessiterei, ma una cosa più intima e acustica e ordinata in Fnac, però Il Pan del Diavolo non si risparmiano, hanno dato tutta la loro furia e tutta la potenza che, da fan, mi aspettavo.
Se ho bisogno di energia, motivazione, e quella sana dose di delirio, loro sono perfetti. Mentre li ascolto mi vien da Ridere - la risata frutto dell'intelletto, cosa chiedere di più? Sono un massaggio cerebrale, per il mio cuore.

...Si tratta di un duo siciliano che ultimamente sta ricevendo sempre più attenzione (cosa che non può che farmi immenso piacere). Il loro genere io non me la sento di spiegarlo, dategli un ascolto voi. Dico solo: due chitarre e una grancassa, impazzite nel sacro ritmo grasso e sodo.

Io li ho conosciuti quest'estate, quando LinFante suonò a Palermo, grazie a una spifferata di Valiumpost (ascoltatevi anche questo bravo figliolo cantautore).

E anche questo giro mi sono tolta lo sfizio di ritrarre live, in combo con una bella autografata! ;)


Il Pan del Diavolo spacca il culo.

Tuesday, 16 March 2010

No, non mi sono persa tra Sarzana e Milano...

La settimana scorsa non ho fatto in tempo a guardarla in faccia che mi aveva già (s)travolto, perciò posto solo oggi il mio breve resume di Sarzana.


C'è da dire che come fiera non fosse esattamente perfetta...
Per dovere di cronaca, però, se qualcuno volesse approfondire, vi rimando piuttosto al post di Michele Ginevra, che, nonostante non fosse fisicamente presente, ne ha scritto delle righe oneste.

A ogni modo...
...Un bravo pesce volante sa sempre prendere il lato arancio della vita!

Quindi non posso che essere più che felice: lo scambio umano-artistico-professionale che sono riuscita a portarmi a casa è impagabile. Discorsi infiniti, pieni di duende, con tante tante tante persone che stimo e ammiro!

Quindi voglio ringraziare tanto tanto tanto tanto tanto, fino alla nausea, tutti coloro che mi hanno strappato un sorriso, tutta la Fumectory, Marco Tanca, Marcello, Franco Sardo, Alis Cirronis, Stefano Obino, Alberto Dabrilli, Carmelo Marzò, Elena e Paolo di Effimera, Francy Follini, Chiara (la nuova mitica stagista del Centro Fumetto Andrea Pazienza), Andrea Longhi (CAVALLO!!!!), Davide Barzi, Samantha Leone e Luca Belloni di AbsoluteBlack, e , come si suol dire, tutti quelli che ho dimenticato, a causa del mio solito cervello bucherellato...

Una menzione particolare al dopocena autistico in cui eravamo 4 disegnatori scemi a passarci penne nuove da provare e a ritrarci contemporaneamente sui tovagliolini di carta della trattoria, zitti zitti muti muti, persi nelle linee e negli sguardi. Ode al feticismo per gli inchiostri e alle punte. Ho scoperto i Tombo, mi si è aperto un mondo!

Vi lascio qualche fotorecuerdo dei due giorni:


Iniziamo con un'immagine enigmatica per poche élites...

Alis, Franco e Marco al nostro stand - cheese!

Il disegnuzzo che Francesca mi ha invitato a fare sul Cfapaz's wall!

Et enfin il solito mitico motto di Marco (e Luna!)


E a sostegno di questa tesi di Marco, ovvero che la Fumectory spacchi, vi linko anche le paroline che ci sono state dedicate su Fumetto d'Autore... :)


Bien bien, dopo questo post doveroso, torno al mio turbine di stanchezza e iperattività.
In questi giorni non riesco a essere molto presente da queste parti, la vita reale non mi dà scampo. E presumo non sia un male...
Per inciso, a chi passasse di qui tra i compagni di blog che solitamente vengo a trovare: vi spio, eh, anche se non faccio in tempo a lasciare parole di commento e saluto - e sappiate che non mancate di farmi sgranare gli occhi! ;)

Love&Hate,
Eta

Saturday, 6 March 2010

Non cambierò mai? /// Coincidenze

Le cose all'ultimo minuto. Riferito al post qui sotto - e a questo.
Pfffffff.
Ma perché, Eta?
E cosa ci fai ancora qui??

Nel mio segno

Dunque.
Come volevasi dimostrare, qui nel magggico sondaggino ha vinto il mio qqquore, indi per cui sto da capo come prima. Più o meno, perché nel frattempo ho fatto mille schizzi di ipotesi di testata che mi hanno stuzzicato il cervello.
Tra queste, ne è saltata fuori un'illustrazione che userò per qualcos'altro, probabilmente (per la testata non mi garba come formato e composizione...).
Quindi intanto vi mollo qui questa, io ne sono piuttosto soddisfatta (anche se forse giusto la scansione è da rifare).



Comunque è la fine, ultimamente vedo davvero pesci ovunque, forse in parte perché me ne sono autoconvinta, la mia situazione peggiora. Che bello.

Detto ciò passo e chiudo che devo ancora finire lo zaino per Sarzana e non sarebbe male se riuscissi a dormire il tempo inutile di un paio d'ore, no?

Vi ricordo solo questo, appunto: se passate a Fullcomics, mi trovate allo stand della Fumectory, ancora con Il Vuøtø.

Sogni d'oro linophryne belle che passate di qua...

Thursday, 4 March 2010

Il funerale del Po

Vorrei segnalare un'iniziativa di Cremona alla quale tengo particolarmente, anche se purtroppo sarà proprio questo sabato, quando sarò a Sarzana per Fullcomics, insieme alla Fumectory.

Avete sentito del disastro di gasolio nel fiume Lambro?

Bene, benissimo, anche solo simbolicamente, è la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Già sabato scorso ci si era riuniti in piazza Roma (qui le altre foto, almeno lì c'ero!), ma purtroppo non si era in molti e, soprattutto, ci è stato impedito di continuare il corteo dal centro della città fino alla riva del fiume. Ma questo sabato credo e spero che tutto andrà per il meglio. Il testo è di Mattia dei Musica a Matita, ai quali mando tutti i miei complimenti per quest'idea.


MARCIA FUNEBRE PER LA MORTE DEL FIUME PO



Domenica 7 marzo Inizio manifestazione ore 15:30 Partenza corteo ore 16:00 da Piazza Roma Arrivo al fiume Po ore 17:00 circa
Non mancheranno la bara e la banda musicale!



Qualcuno si domanderà: ma perchè? ...è morto? ...quando? ...e come?
Qualcun'altro dirà: ma perchè? ...non era già morto? ...e io che c'entro?

La verità è che proprio non ci rendiamo conto!
Il fiume è vita e dovrebbe essere sempre tenuto così com'è, vivo!
Negli ultimi 60 anni ci siamo dimenticati un po’ troppo di lui e, nonostante ci mandi dei forti segnali, non riusciamo ad ascoltarlo.
Purtroppo siamo come addormentati, assuefatti da una società ricca solo di finzioni e bugie.
Stiamo correndo senza tregua, senza una direzione e in fondo crediamo anche d'esser felici.
Viviamo in un mondo che pensa solo al progresso materiale e non riusciamo a vedere l'essenza delle cose, siamo schiavi di un sistema che ci sta autodistruggendo e ognuno di noi contribuisce nel suo piccolo a questo suicidio di massa senza rendersene conto.
DOVE STIAMO ANDANDO??? SVEGLIAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
...il caso d'avvelenamento al fiume Po accaduto la settimana scorsa è una cosa che dovrebbe far riflettere tutti, ma proprio tutti, senza distinzione di razza, religione o ideologie politiche.
Il fiume è di tutti ed è quindi un problema di tutti se muore.
Smettiamola di dare la colpa agli altri, facciamoci un piccolo esame di coscienza e domandiamoci se effettivamente non contribuiamo tutti nel nostro quotidiano ad inquinarlo (almeno un po’)!
...smettiamola di lamentarci solo quando succedono le cose!!!!
FERMIAMO L'INQUINAMENTO!

...la cacca...se esce piano piano o tutta insieme, non fa alcuna differenza, resta sempre cacca!!!

La marcia funebre che si terrà domenica 7 marzo vuole essere un momento di riflessione per tutti.
Il mondo d'oggi tende a dividere, noi cerchiamo di unire!
Rendiamoci conto che: SIAMO TUTTI COLPEVOLI

Siete tutti invitati a partecipare, speriamo di essere in tanti!
Ovviamente trattasi di un funerale...venite vestiti di nero!!!

Manifestazione organizzata da semplici cittadini che amano la vita!





Da bravo Pesce, devo dire che io il Po lo amo davvero, pur in tutta la sua distruzione. Per me è un elemento mitologico... Da questi sentimenti disegnai La fragilità secondo il pesce siluro, che feci per gemine:muse 2008 sotto la curatela di David Chance Fragale... (una delle prime notizie che postai sul blog, un anno e mezzo fa... senza riuscire a caricare l'immagine! E' giunto il tempo di vendicarla!).


E sempre David - che come me ama questo gigante liquido - devo ringraziare per un romanzo che mi ha immerso a piene branchie (hahaha - scusate) nel cuore di questo Fiume, o di tutti i fiumi. Si tratta, appunto de Il Fiume di Guido Mina di Sospiro.
Ne parlerei per ore, ma meglio di no.
Dico solo che per un momento ho sognato di trarne un lungometraggio d'animazione - questo basti per spiegarvi quanto è favoloso... Leggevo e già immaginavo... E questa volta è proprio solo un sogno, perché ora come ora è decisamente impossibile. Un giorno, chissà, forse un giorno potrei... Ma allora non saprò cos'avrò in testa, o cosa magari
mi sarà chiesto di fare, quindi purtroppo credo che dovrò mettere tutto nel cassetto maledetto delle idee mai nate... Sniff.



P.S. Stasera, quando scadrà il sondaggino, sarò fuori (vita reale contro vita virtuale 1 a 0! In effetti è pur sempre il mio compleanno :P ). Perciò la mia risposta e reazione arriverà un po' in ritardo... Ma tanto qui mi sa che non volete che cambi la testata... Bah!!! XD

Wednesday, 3 March 2010

Ma allora è vero: ho un buco nel cervello!!! (E quel che è peggio: anche nel cappello!)

Gary Coopo fa ritratti ed è sempre in cerca di soggetti, perciò, da narcinasona quale sono, mi sono proposta volentieri.
Ma, di solito, nel blog di Gary, trovavo delle belle tavole a matita che ritraevano in modo comunque tradizionale i loro soggetti (spesso e volentieri rocker di rango, per la mia gioia). Questo buco in testa, quindi, dal quale escono tutti questi colori, proprio non me l'aspettavo. Né mi aspettavo le righe che Gary ha scritto per presentare il disegno - e non so come altro fare per ringraziarlo, se non postando anche qui il ritratto e... poi scrivendolo, da brava "faccia da blog" (come ha scritto lui):
Grazie Gary!!!





Queste cose mi fanno sorridere il cuore, perché sono belle, sincere e dirette. E poi c'è una piccola grande soddisfazione personale: forse in questo blog riesco abbastanza bene a far trasparire chi sono, nonostante tutti i filtri che il monitor comporta. Gary ha scritto di me come se mi conoscesse, e invece... E invece forse ci conosciamo? :)

Tuesday, 2 March 2010

Gente che odio.

Questi due li odio, perché sanno domare la musica in modo splendido, semplicemente.

Venerdì sera li ho visti dal vivo, uno dopo l'altro, sempre più bravi. Ovviamente ne ho approfittato per ritrarli un po', accovacciata sotto al palco.


Lei è Franziska Freymadl.
Un suo brano si chiama giustappunto Noi che sappiam comunicare con la musica (lo potete sentire anche sul suo space nuovo nuovo).
Non smetterò mai di stupirmi di come certe anime che normalmente si perdono nei meandri delle parole e delle situazioni, diventino padroni della comunicazione come tra le mani hanno una chitarra, un pennello, una bomboletta o qualsiasi altro strumentuccio magico.



Lui è deiv, o forse deiv & Them, ovvero Davide Carrettin.
Se siete di Cremona (o anche no!), sappiate che è reperibile l'ep omonimo che ha inciso insieme ai musicisti che, fino a pochissimo tempo fa, suonavano con lui (Francesco Zanetti al basso, Antonio Bonfatti alla batteria, Alessandro Vivona per tastiere e chitarra acustica).
Io me lo sto macinando da giorni.





Detto ciò, ho bisogno di disegnare di più di più di più di più di più di più.
Lo dice anche la mia caldaia.




P.S. Oh jente, non ditemi che qui nel mio sondaggino a destra fate vincere il mio qqquore! Lo so che l'ho messa io quella voce, però daaaaai!!! Uff. Altrimenti cosa l'ho messo a fare, 'sto sondaggio? Sono scema! XD Certo che siete più nostalgico-romantici di me, che schifo, pensavo di essere io il peggio! :P