Google+ Followers

Saturday, 9 October 2010

Eita, viajante!

C'era un periodo in cui, quando mi capitava di girare da sola per Cremona la tarda sera, magari con qualche pensiero contorto abbarbicato fin sul nervo ottico, spesso mi capitava di incontrare un tale, che sembrava sempre al di sopra di tutto, leggerissimo, come se gli appartenesse una saggezza non comprensibile alla nostra umanità drammatica. Lo incontravo, dicevamo quattro cose, e poi continuavamo per le rispettive strade. A me restava il dubbio che forse tutta la vita andasse affrontata in modo diverso.
Da qualche tempo questo tale vive altrove, e fa bene, ma ogni tanto torna.
Così, l'altro giorno, ho avuto l'onore di poter fare qualche ora a scarabocchiare in compagnia sua, di suo fratello, e della mia Fatina Michelle.

Victor Iturrieta. Scriveva. Moltissimo. Non ho mai visto una persona scrivere così tanto (e non disegnare) in occasioni del genere, come abitudine. Grande.

La cosa buffa e bellissima, è che eravamo tutti e tre chini sui propri carnet, concentratissimi.

Be', Michelle no.
Lei esprime solo in solitudine.
Ma tanto non ha bisogno di un foglio, è già tutto quello che deve essere nel suo semplice essere.


Lui è quel tale.
Felipe Iturrieta.
Buono smarrimento, Fel...
À la prochaine fois. :°)

9 comments:

Michelle Soledad Gorr said...

Io mi esprimo solo in solitudine.
come ieri sera.

"Non devi attutire la caduta quando arrivi a terra. DEVI GRAFFIARTI."

Love you, always

Eta said...

Avevo notato quella frase, fatina, e mi piacque subito.

Anche per quel motivo, per altro, non serve che tenti di mettermi il cuore in pace...
Capisci, vero?
Sono pur sempre una psicolabile di merda che si fotografa i lividi, ahahah! :)

Love u tooooo!

Felipe Iturrieta said...

È sempre stato un gran piacere, nella tarda sera trovarti.
E lo sarà anche a la prochaine fois, e quella dopo, e tutte le molte volte in cui le nostre strade s´incroceranno.

Eta said...

:')

Gripa said...

Un segno sottile e introspettivo
che descrive volti da poco rivelati.

Buon Lavoro Eta.

una NANA qualunque said...

mamma mia mi metti i brividi

il disegno di michelle
oddioddio

ti adoro e adoro i tuoi incontri notturni

Eta said...

@ Gripa
Grazie, Gripa, introspezione forse è proprio la parolina magica. :)

@ Nana
Ghi!!!

Michelle Soledad Gorr said...

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=1536765511853&set=a.1091130331252.14473.1616316182

mi ha fatto venire in mente appunto quest'ultimo disegno che mi hai fatto, labbra rosssee, occhi nerissimi

Eta said...

Strabello.
Ma tu di più.
Quindi anche il mio disegno.
:P


;)