Google+ Followers

Monday, 31 August 2009

Altro post di servizio!

Finalmente sono riuscita a postare il mitico giochino, pubblico direttamente il post scritto l'altro giorno! :) Volevo metterlo con data odierna, ma o sto impazzendo io o blogger (sì sì sì io, ok... E la legge di Murphy dove la mettete?), comunque, viene fuori pubblicato il 26, ovvero quando ci avevo provato! E' il penultimo post, questo.

Avevo messo insieme tutte le tavolose in un'unica immagine da scorrere verticalmente, in vero comic blog style, ma, come dicevo nello scorso post, Blogger ha fatto le bizze e proprio nun ce riesco, quindi le ho messe tutte staccate, pazienza!

Ne approfitto per scusarmi umilmente ancora con tutti per aver tardato a postare il famigerato et ormai celeberrimo giochino, tanto annunciato altrove, ma in questi giorni, oltre all'ultra lavoro per gli esami universitari, ho raramente Internet a disposizione... e quando ce l'ho devo sfruttarlo per il Dovere! Quindi se mancherò per un po' dai vostri blog o risponderò poco alle mail o altrecosedelgenere, sarà per lo stesso motivo! L'aspetto drammatico è che volevo spiare la diramazione del giochino tra i vari blogger disegnosi! Be', farò poi... Intanto, viamotutti.

Rocksmack
Eta

Wednesday, 26 August 2009

Post di servizio

A Giulia e a chi stasera venisse qui per via del giochino a cui l'ho taggato, l'avevo messo, ma blogger è impazzito... Ripassate domani! :) Scusate!
Baci

Dieci cose che non sapete di me

Giulia Sagramola mi ha invitato a un giochino disegnoso, come ha scritto lei! Io per l'occasione ho tirato fuori la mia parte più scemo-bimba e ho partecipato!

Dovevo disegnare 10 cose che non si sanno di me... (Se sono cose che si sanno, spero che almeno leggerle in tal veste vi strappi un sorriso!) E poi taggare altre 10 persone perchè facessero lo stesso. Questa è anche una catena regalosa: estrarrò anche io a sorte una delle persone e le farò un regalino! (Questa volta non un baciopensiero...)

Queste sono le 10 persone:

Totemica
Andrea Settimo
Tonino Brown
Nana Rossa [sei autorizzata anche a cose fotografose!]

Elisa Cristantielli
Black Dancer [sei autorizzata anche a cose graficose!]
Artemide

Gary Coopo [vedi tu secondo quale dei tuo blog-generi!]

Morgana
David Chance Fragale


Preoccupatevi di far sapere a chi taggerete a vostra volta dell'invito! Basta anche un commento sul blog...


Ed ecco il mio risultato... Enjoy!




Tuesday, 18 August 2009

Mia mamma è proprio cool, altro che bellissima!

Oh io una femmina vestita in modo così spudoratamente sgargiante e anni '80 l'ho vista solo nei-fumetti-di-Andrenza-Pazyeah-o-nei-cartoni-animati-di-quando-ero-piccola.



E invece questa qui è Mia Mamma (ebbene sì, di nuovo) con Chockie, il Cane Pupazzo, qui contemplabile in modalità cane ballerino)!

Quella spostata in casa, lo giuro, NON SONO IO.

La prossima domanda é: Eta riuscirà a rubare a sua mamma anche questo capo trash-vintage?

La Sballona / Aggiornamento!!!

Piccolo grande aggiornamento per chi avesse provato a scaricare tempo fa il demo La Sballona dei Sydrojé, quando ne parlai qui.


Ho aggiornato le informazioni modificate anche nel post precedente, ma meglio scriverlo nuovamente...


Dunque, La Sballona è un demo completamente fai-da-te: potete scaricare qui il .pdf da stampare e piegare per avere il mio caro vecchio simpatico artwork da infilare nella vostra bella bustina di plastica.
Il succo vero del ciddì, invece, cioè le tracce audio, le potete scaricare da last.fm qui!
Oppure potete scaricare uno .zip con sia files audio .wma che artowork in .pdf qui su Cremonapalloza.
Terrò comunque stabilmente i links qui a destra, fra i vari widget del blog!


Approfitto di questo post per dire che i Sydrojé hanno anche una pagina youtube, come anche LinFante.

Chiedo venia al mondo intero per la confusione creata, sbagliano link e dettagli vari...
Grazie invece al mio caro cugggino McA per avermi confezionato un signor .pdf e aver messo tutto su Cremonapalloza insieme a Cudiel e grazie a David per avermi suggerito un signor sito per il download dei .pdf!

E tra poco tempo uscirà finalmente Duende, in preparazione da una vita.
A proposito, meglio torni all'artwork!


Baci sballati

P.S.: Se qualcuno avesse ancora problemi con i download non si faccia scrupoli e chieda! :)

Le mie Creature

...Per puro piacere, voglio provare a fare mente locale con tutte le creature che ho rappresentato negli ultimi tempi (escludendo umani esistenti o di fantasia, quindi).
Ridendo e scherzando, ho disegnato un sacco di pasticci!

Dinosauri

Pesci
Capidogli
Meduse
Fantasmi
Scheletri
Mostri
Sirene
Duendos
Fatine
Demoni
Donne-chitarra
Uomini-falena
Cani-uomini
Conigli antropomorfi
Piccioni
Falchi
Anansi
Aracne
Mucca-conchiglia
Mammut
Putti
Dugonghi
Caos con perle

E prossimamente...
La Nunta!

Fine del post. Più che altro una divagazione tra me e me.

Sogn i o BIsogn i o

Uno dei tantissimi ritratti a Questo Soggetto...


E un altro air album da qui desunto. Così. Per onda.

Monday, 17 August 2009

Il mostro delle aiuole notturne

Buongiorno a tutti. Ho paura del buio!
Credo che in questo periodo vi parlerò spesso di mostri...
Inizio con quello che ultimamente ha preso stabilmente in affitto il mio settore onirico.


...Dedicato a David Chance Fragale, ai suoi mostri, ai suoi quaderni e ai suoi sogni. (E il cahier è sempre quello che mi ha regalato la sua Annù!)
Il tutto, aspettando insieme e appassionatamente e anche compulsivamente Where the wild things are... con quella splendida colonna sonora degli Arcade Fire (li vedrò live, prima o poi, vero?!?). Ormai è come l'attesa del messia. (Che se per caso fosse un brutto film, ohh, vi immaginate che brutto?? (Haahhahaa /// Chiedo scusa al pubblico a casa, questa è una battuta indirizzata...))

Quello che sento

Sunday, 16 August 2009

I miei Lividi inaugurali e Ines Pabst

Confusione capillare

Stasera è sera livida.

Quindi è finalmente quella giusta per ospitare qui le mie ultime botte...
Botte sceme (proprio cadendo di culo gradino per gradino mo'di luneituns) e belle (erano le scale del soppalco della casetta nuova dove vivo da poco con una creatura magica).
Comunque sia, la mia documentazione lividosa con
tinua. Purtroppo questa volta non avevo a disposizione mezzi troppo raffinati e il risultato ne risente, ma per la mia operazione va bene così.
Forse più in là userò anche le foto che mi ha scattato un mio amico, ma ora è in Irlanda - e penso abbia altro per la testa!).


Botti

Ma ora, in sintonia con il mio umore, mi piacerebbe parlare di una ragazza tedesca con cui mi scrivo da qualche mese.
Ci siamo conosciute su last.fm, accumunate dalla mia solita mania per PJ Harvey.
Dopo un po' di tempo ho scoperto che non dovevamo più parlare di Polly, ma di Ines Pabst, lei stessa! Sulla sua pagina di last.fm potete trovare moltissimi brani in download gratuito.

La bevo per versarmi l'alcol sulle ferite.
Una curiosità per (certi) italiani: ha fatto anche una toccante cover di Bella ciao. E, tanto per tornare su PJ, anche di White Chalk, una delle mia canzoni catartiche... Ma a parte queste e poche altre, Ines è cantautrice.


Infine, vi lascio con un video di Johnette Napolitano, per me ancora una benemerita sconosciuta. L'ho trovata spiando tra i gusti di xcaviex (ovvero ancora Ines, col suo nick da utente e non da artista). Ora di certo scaverò nella discografia di questa Johnette. Per ora questo video mi ha paralizzata.



...Pieno di ossessioni. Ciò che mi interessa indagare ultimamente...

Buone crysis a tutti,
Eta

Saturday, 15 August 2009

Air Album (Demente fino alla fine)

Miei carissimi lettori,
sono tornata ieri sera dalla mia annuale vacanza siciliana e sono piena di cose da postare, la testa e il cuore urlano di idee e in più noto già che, sparse tra
i blog che seguo, ci sono un sacco di novità succulente. (Una tra tutte: mentre ero via ANIMAls ha pubblicato anche la mia cartolina, hi! Nello stesso post, per altro, del bravissimo e giovanissimo Andrea Settimo).
Ma oggi sono stanca e scema.
E ho spazio solo per la mia demenza esibizionista.
Quindi vi parlerò solo della cosa più cretina che ho partorito in Sicilia.

Avete presente le air bands? (I fan di Scrubs sicuramente sì!!!)
Ok.
Allora io posso fare tipo degli air album, giusto?

Ecco a voi le mie Pietre Miliari:



Sono capolavori supportati da programmi di altissimo livello, quali ad esempio Photo Boot. Nascondono significati reconditi (cosa vuol dire precisamente reconditi, ora che ci penso?) e vantano la collaborazione dei migliori tecnici del suono in giro negli States. Nell'intenso periodo di registrazione ho voluto alloggiare ad Aberdeen, per ritrovare le mie ispirazioni originarie.

Ok, bene. Adesso anche io verrò ricordata per Qualcosa Di Nuovo®. Sìsì ho inventato una cosa nuova, sono sicurissima che nessuno-l'abbia-mai-fatto-prima. Ora vado a brevettarla. Sono un genio. Sono nell'Olimpo dei Creativi. Per forza. Sì. Nessuno prima aveva mai fatto un air album, no? Cioè, tutte quelle volte che scatti una foto e dici "starebbe bene come copertina di un ciddì", ma poi non la usi, no? E invece io l'ho fatto!
E' una cosa profondissima, se ne parlerà tantissimo, dell'album-che-non-c'è!
Wow.


Ah comunque dopo aver fatto le prime due copertine mi sono accorta che mi ricorda gggiusto un po' un'altra copertina di una certa... va beh. Il solito baciopensiero a chi trova la copertina. (Dai, Morgana, questa volta ce la fai ad averlo!)

Tuesday, 4 August 2009

Mia mamma è bellissima!

Forse non avevo ancora parlato di ANIMAls.
Per chi non la conosce, fate prima a usare il link e rifarvi gli occhi...!

Venerdì, un post ha invitato tutti (anche chi non frequenta matite e colori) a inviare un disegno.
E' un'iniziativa sulla scia dei discorsi sui cahier de voyage che sono apparsi ultimante su blog e rivista, come potete leggere in quel post...
Come molti lettori, ho apprezzato moltissimo l'attenzione verso questo piccolo grande fenomeno, sia per il mito del viaggiodisegno, sia perchè, per la sua natura istantanea e semplice, è un esortazione collettiva a coltivare la proprio creatività (e io sono una fervida sostenitrice dell'idea che in chiunque ci siano dei germogli).

Il mio disegno, in realtà, non proviene da un cahier, benchè ne tenga uno (come vedete nei post di questi giorni), però è allo stesso modo una pagina della mia estate.
Sarà che oggi sono in questa modalità, ma di tutte le cose che mi succedono, senza esitazione, ho ritratto ma maman avec mon chien sur le lit. (Il francese m'è venuto spontaneo come un ruttino dopo la cocacola: chiedo scusa per la posa falso-poliglotta... e per il ruttino).

Quanto sono felice di questo disegno non lo si può immaginare.
Ho sempre avuto una difficoltà inenarrabile a ritrarre i miei parenti più stretti, coloro che vedo dalla nascita. Mia mamma, quindi, restava la meta più ambita: quale volto più del suo ho dentro?! ...E quindi, quale volto più del suo mi è ostico?!

Ma questa volta, non solo ci somiglia, ma, per di più, ho azzeccato l'espressione.
Come notava mia nonna qualche giorno fa, spesso la fotografia tende a mentire, mentre il disegno a trovare la verità.
E' questo quello che credo di essere riuscita a fare questa volta anche con mia mamma!

Uh. Il cagnolino si chiama Chockie. E' finito a casa nostra due anni fa, è un "trovatello" (o un fuggitivo...). Dobbbiamo ancora capire se è un animale vero o un pupazzo di pezza. Nel dubbio, continuiamo a dargli da mangiare e a portarlo a fare i giretti, come si fa coi cani veri.

Monday, 3 August 2009

C'era una volta #09

C'era una volta una ragazzina
che era talmente tanto spaventata all'idea di non riuscire a concretizzare tutte le sue idee, che decise di non farsene affatto.

Il Signor Cane

Io sono ancora una bambina che ti fa il disegnino e poi te lo porta di soppiatto.
Questo disegno è per la mia mamma - che ogni tanto mi sembra più bimba di me...

E inevitabile mi è stato notare dove questa volta aveva pescato il mio cervello:

Per altro questo libro fu un regalo di mia mamma, quando ero bambina.
Nella dedica scrisse: (...) sperando di farti sognare tante storie fantastiche. (...)
Credo che tutte queste cose che mi diceva già da piccola, abbiano davvero nutrito il mio animo. Ed è sicuramente anche merito suo, se sono qui a credere nelle cose che amo.
Credo rileggerò quel libro.
Mi inquietava tantissimo...
Ma non lo ricordo molto bene, al contrario di tanti romanzi che lessi alle elementari che tutt'ora popolano il mio cuore.

Ho cercato informazioni su questo Anthony Brown, ma non sto trovando tantissimissime cose...
Penso che inizierò a indagare su tutti gli illustratori dei miei libri dell'infanzia.
Devo loro tante di quelle paure e suggestioni...!


...E poi, poi l'arte non serve a niente...
Hihihi.

Ricordare

Anche io ci casco: gli oggetti mi posseggono.
Spesso do un significato a essi. E quando, magari, li perdo, devo stare attenta a non fare la superstiziosa. Devo allenarmi un po'.
Parlandone con una creatura che mi è amica e con la quale spesso si fomentano le ispirazioni, mi è balenata in mente una scenetta. E mi si è presentata in testa già associata a una vignetta di Andrea Pazienza che mi ha sempre commosso, così ho deciso di rappresentare la mia idea in un piccolo tributo dichiarato.
...Un baciopensiero a chi scova la vignetta omaggiata! (No, Morgana, per te non vale, a te l'ho spifferato!)

Bellezza

Sunday, 2 August 2009

C'era una volta #08

C'era una volta un bambino
che aveva talmente tanta paura di fare gli incubi, che si coricava sempre con gli auricolari, per domare l'umore dei sogni.

Saturday, 1 August 2009

Scaldare la mano mi fa bene.

Fatto per caso, ora, per scaldare la mano a un lavoro più importante. Poi proseguito perchè, emh, non resisto a certe tentazioni.


Deduzione della nottata: . Anzi, conferma (me lo ripeto da anni): ogni singolo disegno può travolgere e accrescere. IMPERATIVODISEGNARE!, come dicevo mesi fa. Dovrei farlo sempre. Se mi allenassi di più, tutto sarebbe diverso. No, quest'illustrazione non ha nulla rispetto ad altre, ma io l'ho vissuta in un modo nuovo, liberatorio. Che maledetta croce: mi sembra che non smetterò mai di cercare. Vecchia storia, no? La condanna dell'artista, ecceteraeccetera.
Va beh.
Anzi, benissimo.
A volte penso che, anche se venissi travolta dalla catastrofe e scoprissi errate tutte le vie in cui mi sto buttando (ricavando un dolore direttamente proporzionale alla passione con cui vivo le mie scelte), beh, non perderei la mia droga. Potrei annichilirmi dolcemente, disegnando come una creatura ottusa con un'azione da reiterare, in un apparente nullafacenza celante la vita. E potrei ascoltare la musica. Non perderò mai la mia droga. Perfino è tatuata sulla mia pelle.
Ahem, detto ciò. Tutti tranquilli, sono solo i beibrutti pensieri che anche la più serena delle persone ha il dovere di percorrere...