Google+ Followers

Monday, 17 August 2009

Il mostro delle aiuole notturne

Buongiorno a tutti. Ho paura del buio!
Credo che in questo periodo vi parlerò spesso di mostri...
Inizio con quello che ultimamente ha preso stabilmente in affitto il mio settore onirico.


...Dedicato a David Chance Fragale, ai suoi mostri, ai suoi quaderni e ai suoi sogni. (E il cahier è sempre quello che mi ha regalato la sua Annù!)
Il tutto, aspettando insieme e appassionatamente e anche compulsivamente Where the wild things are... con quella splendida colonna sonora degli Arcade Fire (li vedrò live, prima o poi, vero?!?). Ormai è come l'attesa del messia. (Che se per caso fosse un brutto film, ohh, vi immaginate che brutto?? (Haahhahaa /// Chiedo scusa al pubblico a casa, questa è una battuta indirizzata...))

4 comments:

Andrea Settimo said...

Dunque non sono l'unico cahierista!;)
(grandi Arcade Fire!)

Eta said...

Certo che no! ;) E certo che sì! :D

McA said...

Wow, di questo film non sapevo nulla!
Bello il pezzo degli Arcade Fire ma, da dinosaurock, in colonna sonora avrei inserito Wild Thing, ma mica nella versione incendiaria di Hendrix (ché sarebbe troppo facile), bensì nella original metro garage version by The Troggs.

Rocchenroll!

Eta said...

Versione in cui la Cosa Selvaggia è per l'appunto l'unica metropolitana al mondo a essere silente, hahaha!!!
Beh, cuggg, come sempre i tuoi suggerimenti ruac sono di Alta Qualità e ne farò tesoro, ma per il mood del film credo che quel pezzo degli Arcade Fire sia qualcosa si devastantemente perfetto! (E fu così che venimmo tutti sorpresi dalla presenza di entrambi i pezzi all'interno del lungometraggio...).

"Where the wild things are" lo aspetto così tanto che volevo metterlo nel thread di Cremonapallooza, ma alla fine me lo sono tenuto per me, fino a che m'è venuto da dirlo qui... Mannaggia, davvero non vedo l'ora!!! Ghiiiii