Google+ Followers

Sunday, 6 September 2009

Recensioni di cuore e nuoverrrime avventurrre per Pic e Sigh


Sul sito del Centro Musica Il Cascinetto di Cremona, è uscita la prima recensione di Se ci piacesse morir di cuore, il demo dei Sydrojé di questa primavera, come sempre da parte di McA, che ha tenuto d'occhio i Sydrojé da quando ancora erano... i Rumori Di Fondo! (Taaaanto tempo fa...)


Adesso manca davvero poco all'uscita, invece, di Duende.
E vi dirò un segreto (quando scrivo così mi sento un po' Vincenzo Mollica, anzi, Paperica...): nel libretto con i testi ci saranno nuove mitiche gag di Pic e Sigh. COME CHI? Pic e Sigh sono il fantasma del passato e lo scheletro nell'armadio, quei due simpatici amiconi che per i Sydrojé, sul mio blog, sono già comparsi altre volte...
Ok, questa è un piccolo ritaglio di anteprima:



A proposito, vi dirò un altro segreto!
(E dopo, giuro, la smetto di parlare come una conduttrice televisiva, non so cosa mi prende!!!)
Sto lavorando a una graphic novel di quasi cinquanta tavole. Non avevo mai scritto una cosa così lunga. Era partito un po' come esperimento (costruire una sceneggiatura complessa, diciamo), ma ho finito per appassionarmici seriamente. Per ora c'è uno storyboardone (concluso). Prossimamente mi getterò nelle tavole definitive.
E la spifferata è questa: ci sono anche Pic e Sigh. Dannazione, ormai li adoro. Sono un po' i miei Peanuts - e non credevo, le strip mi piacciono, ma non mi ci sono mai sentita portata. Invece è iniziato tutto per caso... e me ne sono innamorata.
Però, oh, la storia non è tutta su di loro, eh! Ma... ci stanno, ecco.
Sono già super convinta del titolo:
Uteri, Scheletri e Fantasmi.
Magari più avanti metterò qualche schizzo.
Che bello. Sono mamma! ♥

2 comments:

mrblond said...

Ma quando ti decidi ad usare l'alcol?..........HHAHHAHAH
Cmq Spaccano....

Eta said...

E' vero, dannazione, me ne continuo a scordare!
Però queste illustrazioni sono prima che me lo suggerissi, eh!

Ah. Lo sai vero che devi cambiarti il nick in mrpink, vero? Oh caro caro Steve... Hahahaa!