Google+ Followers

Saturday, 26 September 2009

Il momento dei bambini del cervello!

È un esercizio in cui mi alleno da quando sono bambina.
Mi stendo sul letto.
È importante stia bene e non sia distratta da fastidi: sotto le coperte, al caldo.
Chiudo gli occhi, e mi perdo nei pensieri.
Se sotto c'è un po' di buona musica, ancora meglio.

E arriva tutto.

Semplicemente.

È un flusso.
Come se il mio cervello cambiasse canale tra le visioni, o viaggiasse su un treno e dal finestrino vedesse ogni spettacolo.

È il mio rito. Il mio salvagente. La mia cuccia. La mia ninnanna.

È il mio party privato.

Non per snobbismo, però: non so che darei per mettermi una videocamera, un dannato microchip, sottocranio, a riprendere la Fantasia.

Ma per ora non si può: così disegno - e tutto il resto. Si fa quel che si può, per tenere testa alle visioni...


Sta di fatto che questo Gioco mi ha salvato il culo un sacco di volte.
Tipo un attimo fa.
Non trovavo un cazzo di finale figo.
Che non distruggesse tutto quello che avevo già fatto. Che lo compiesse a dovere.

Et voilà!


...Emh, il finale di che? No, adesso è meglio che lo scriva. Di cosa sto parlando magari lo racconto domani (che è già oggi...).


Viva i meccanismi cerebrali della creatività!!!

14 comments:

achab said...

bello il tuo blog,mi piace il tuo stile di scrittura,se vuoi puoi venirmi a trovare,buona giornata.

Margherita Allegri said...

Ciao Eta. Davvero bello questo tuo "diario telematico". Complimenti.

Totemica said...

oddio, io ti ho mandato una mail sull'indirizzo che mi hai dato tempo fa sul mio blog, la vedi vero?

riguardo al post, arzigogolii mentali mon amour. non vedo l'ora di vedere cos'hai partorito.

Eta said...

@ achab
Benvenuto! Ho già dato una breve sbirciatina dalle tue parti e con calma di certo tornerò, chè ho visto cose che meritano il loro tempo. :)

@ Margherita
Ciao! Mi fa un sacco piacere che tu sia finita qui!! Ho fatto anche io un giro da te, certo che hai delle idee troppo forti! :)

@ Totemica
Yeah. Ora leggo, tranquilla! :)
Riguardo a cosa ho partorito, anche io non vedo l'ora di scoprirlo, ma ci vorrà un po' di tempo prima che sia finito (tipo, emh, post produzione e colonna sonora? Tipo, eh...)

Gary Coopo said...

beh fico! praticamente quanto ad allucinogeni e altri pscicotrpi sei autosufficiente, una sorta di autoproduzione, un altro passo nella direzione di uno sviluppo ecosostenibile..:D

Eta said...

Esatto! Hehee.. :)

Antonietta said...

E i parpapelli? Io voglio un disegno su di loro, anche loro sono tuoi brainchildS.
smacksssssssss

Eta said...

E come darti torto?
Prima o poi li faccio.
Nel frattempo,


cosa stavo dicendo?

Ops, mi sono dimenticata.


In questi giorni sei un ruscello di montagna, lo sai?


Ah ecco cosa stavo dicendo. Che poi il flash avuto con te della nonna che dice alla nipotina che i gioielli servono a ricordare, be', l'ho fatta! ;)

...Ma quante cose sempre in ballo, aaah, il tempo non basta mai! Per esempio, Quello-che-sai-tu-e-Stefano, poi, wow, sbaglio o avevo una chitarra da decorare? Non so se vale ancora, ma io non me lo ero scordata...

:)

Ciao, Ruscello

Antonietta said...

Un ruscello di montagna?
Che bello, grazie............
Però tu sei spesso la corrente che mi fa muovere...

Allora ci conto per i parpapelli... eh sì, la mia chitarra aspetta le tue mani.
;-)

Ehm, il progetto top secret? ihihihihhi aspetto con ansia di vederlo
;-)
smuacks

l'ApeRegiNa said...

bella tecnica! ;)

Eta said...

Eh sì! :)

Paola (...Ma anche Kettu!) said...

Sacre ossa Eta!!!
Guardacaso è proprio così che si può pure "cambiare mondo". Nel mio caso (e non solo nel mio) il tamburo aiuta.
...E che te lo dico a fare??? ;)
Se diventiamo "vicine di blog" sai che figata?? :P

Eta said...

Ma allora diventiamoci, mia cara, vicine di Blogger.
E cambiamo il mondo a suon di creatività.

Emh.

Almeno il nostro... No?

Anonymous said...

quello che stavo cercando, grazie