Google+ Followers

Friday, 9 October 2009

La borsa, il cuscino e... il contenuto! /// Nabawood

Come sempre mille cose bollono in pentola e in questi giorni avrei potuto lasciare molti post, ma sono stata piacevolmente assalita da una sonnolenza vacanziera dal web, quindi dirò poi, con calma...


Nel frattempo ecco una fotina (perdonate la qualità infima) di una delle borsette distribuite al Nabawood, con su la stampa della mia illustrazione... (Carino vedermi un disegno su tela, devo dire, effettivamente non mi era ancora successo.)


Curiosità a proposito di questo festival di audiovisivi: il nome non è (come pensavo anche io) una contrazione tra NABA e Hollywood, ma è un omaggio al signor Ed Wood! (Per noi studenti di media design potrebbe trattarsi di un auspicio un po' controverso, ma non soffermiamoci troppo, suvvia!)
Altra curiosità: i premi dei vincitori non erano le classiche statuette, ma dei... cuscini! Potete tranquillamente immaginarli come la borsetta qui sopra, senza maniche, e imbottita.


Approfitto di questo post anche per segnalare alcuni video che mi hanno particolarmente colpito durante il festival.

Parto da un documentario che era esterno al concorso, ma che ha così avuto un'occasione per essere proiettato: Come un uomo sulla terra (di Riccardo Biadene, Andrea Segre e Dagmawi Yimer), "Il film che racconta agli Italiani cosa si nasconde dietro gli accordi con la Libia. Il film che dà voce alla dignità e al coraggio dei migranti africani." Questo è il blog dove potete seguire le vicende legate al film. Ho trovato anche un canale di YouTube dove fosse tutto caricato, in 6 parti (registrato da una trasmissione Rai, per altro, buono a sapersi...).
Lo consiglio vivamente a tutti - e non per pericolosa ret
orica: a chi interessano attualità e tema dell'immigrazione, ovviamente, a chi crede ancora in un giornalismo dell'onestà intellettuale, a chi spera che un documentario possa essere un passo per dire a tutti le cosechenoncidicono, a chi crede che il mezzo audiovisivo debba essere sfruttato in tutta la sua potenza immediata, e anche a chi vuole ascoltare una storia - vera, e tragica.

Poi vorrei segnalare i due cortometraggi di Davide Gatti: lo scoppiettante
Fuso e l'elegantissimo e algido Il silenzio dell'uomo (vincitore del premio al miglior corto di fiction). Notare che quest'ultimo è il prologo di un lungometraggio alla ricerca di una produzione: nel blog potrete seguirne gli sviluppi.

Infine due bellissimi lavori di amici e compagni di corso.
TV zombie è uno stop motion di Mattia Guolo, che, con lo studio di grafica e video BrainSocket sta continuando la sua rappresentazione critica sui media e i mezzi di comunicazione.

frame da TV ZOMBIE

On the grass, di Matteo Stefan, è un cortometraggio dai toni assurdi che strappa delle risate storte degne dell'umorismo più raffinato.


Bello sentire attorno a me gente in movimento e carica di creatività da far esplodere!
E bello essere sempre più convinta della mia scelta universitaria, passato il primo anno. Parlare continuamente di cinema, video, arte in generale e relativi brainstorming, questo è sano nutrimento!


A bientôt,
vostra incontrollabile
Eta

12 comments:

Jesús Belly 3114 said...

WoooWW!!! me gusta, hace poco hice algo igual!!!
Felicidades

Andrea Settimo said...

ormai Eta è un pezzo grosso!

La tua aria vacanziera deve essere soffiata anche da queste parti!

Eta said...

@ Jesus
Muy gentil, querido! :)

@ Andrea
Boom, di grosso per ora ho solo il naso, io! ;) ...Alla fine è un festival che parte dal mio corso, anche se è aperto. :)
Piuttosto, ti sei messo in vacanza, te?? Bologna?! Voglio sapere!!!

Andrea Settimo said...

bah...bologna inizia a novembre!
Per sopravvivere (come scritto nel mio ultimo post) vado a passare le giornate in skatepark! (quindi molto vacanziero e rilassato!;)

brain_socket said...

grazie eta per la citazione....il tuo blog è sempre pieno di notizie strampalate ma interessanti.....ah....è da mesi che telo dico e ripeto:"Per le tue illustazioni ALCOL E BIC....quando mi darai retta?...fammi sax se l'esperimento funziona....

Eta said...

Ti darò retta, don't worry! HAHAHA!

E figurati per la citazione, è un piacere parlare dei lavori fighi dei miei amici! ;)

Smack, a domani

Gary Coopo said...

di' ai tuoi amici che quanto a TV zombie non firmo la liberatoria per la pubblicazione del video in quanto biografia non autorizzata

Eta said...

Gary, ti riconosci in quel personaggio?! ...Mmmmh, whoa!

Anonymous said...

La ringrazio per Blog intiresny

Eta said...

Emh... What?

Anonymous said...

molto intiresno, grazie

Anonymous said...

La ringrazio per Blog intiresny