Google+ Followers

Friday, 25 June 2010

Mr.Blond's Mygeneration 80-90

Che ci piaccia o no siamo nati e cresciuti a "merendine e televisione".
Gli istanti della nostra vita sono stati scanditi fin dall' inizio dal continuo flusso di informazioni emesse da questo speciale elettrodomestico, all'interno del quale sono racchiusi gran parte dei nostri ricordi.
Sia nel bene che nel male questa fredda scatola nera ha contribuito alla nostra educazione e formazione, ed è attraverso i suoi suoni e le sue immagini che si può descrivere la mia generazione.



Quell'iperattivo di Mr.Blond, aka Mattia Guolo, amico e compagno di corso, ha realizzato un progetto fotografico che mi ha convinto davvero moltissimo, dall'impostazione al trattamento degli scatti.
Nella galleria MYGENERATION e nella galleria Ride the Bunny be Creative di Flickr potete scorrere tutti i ritratti che realizzato.
Aveva chiesto anche a me di prestarmi, portandomi un oggetto a cui tenessi: sono arrivata con il mio fedele cappello di feltro e le mie scarpette rosse e alla fine Mattia ha tenuto queste ultime.
Sono logore fino ad avere un'enorme buco che trapassa l'intera suola, poverelle, ma le adoro. Come quasi tutte le cose che indosso, anche loro hanno la loro piccola storia: erano della mia splendida mamma! (In teoria lo sono ancora, ma io sono una ladra provetta, bwhahaha!)



...Che poi, che buffo, esattamente ogni singolo elemento che porto in queste foto poteva essere il prescelto. Dovrei smetterla di farmi possedere da ciò che posseggo.

A proposito di storie dietro agli oggetti, guardatevi il mitico corto che ci venne mostrato al primo anno, dal professore di sceneggiatura: Emilie Muller.

7 comments:

Marco said...

Davvero belle!

Solo non capisco una cosa: l'immagine dentro il televisore è un fotomontaggio?

una NANA qualunque said...

che bella seiiiiiii
e le scarpe anche!

Eta said...

@ Marco
Nessun fotomontaggio!
Mattia piazzava la macchina fotografica sul cavalletto a riprendere il monitor, avviava l'autoscatto e si metteva a riprenderci con la videocamera, così da avere la nostra ripresa trasmessa nella videocamera collegata al monitor (che non è una tv vera, ma uno dei monitor che si usano per le riprese, appunto ;) ). Do u understeand? :)

@ Nana
Bella te! ♥

Marco said...

Ah ok grazie, capisco!
Te l'ho chiesto perchè una decina di anni fa volevo realizzare una video(trattino)installazione con una tv vera e varie persone mi avevano detto che ciò non era possibile per motivi tecnici...
Però ora con un monitor del genere potrei...va beh.
Comunque molto affascinante tutto questo fototelecreativolavoro!
Non sapevo neppure di questa tua attività parallela di modella, complimenti!

Eta said...

Ma anche te a cose parallele vedo che riservi sempre sorprese! ;)
Comunque "attività parallela di modella" mi sembra un po' esagerée! Per questo progetto Mattia ha chiamato amici, fidanzata, etc... ;) (Tutti azzecattissimi, per altro!)

Marco said...

Ho visto il corto.

Stupefacente.

Anzi, letteralmente Stupefacente, come direbbero a Telemarket. Grazie per avermelo fatto scoprire. :)

A proposito di "oggetti" e della loro "funzione", consiglio il pittore Concetto Pozzati ed il suo ciclo "A casa mia".

Distinti Saluti.

Eta said...

Non potevi non apprezzare, te!


Compratelo, avete ancora poche decine di minuti! :P