Google+ Followers

Wednesday, 1 September 2010

They saw me dancing and they told me to stop


Da tempo il mio biondo fiancé ha un soggetto in mente, ma per diversi motivi, alla fine, non ne ha più fatto niente. A me ha sempre divertito, perciò spero che, prima o poi, ne tragga un corto. Ma, nel frattempo, abbiamo sfruttato questa idea per adattarla a un machinima che dovevamo realizzare per un esame Naba.

Se non sapete cosa sono i machinima, non preoccupatevi, non in tantissimi li conoscono, anche se si stanno diffondendo sempre di più. In breve: abbiamo registrato lo schermo di una partita a un videogame (The Sims 3, che è il più comodo per questi scopi). Abbiamo realizzato i personaggi e li abbiamo guidati in modo da far fare loro ciò che ci serviva per la nostra storia e poi, semplicemente, siamo passati al montaggio.



Dato che sono una stupida, allego al post due disegni che illustrano come il mio intestino abbia subito un percorso morte-rinascita un po' parallelo a quello del nostro protagonistuccio...




Per altro in questi radiosi giorni di dolore, ho potuto scoprire che sono una vera mollaccia lamentosa e insopportabile. Mi chiedo come farò da vecchia, se dovrò vivere dipendente da tubicini e artificiali sostegni vitali. Ho scoperto che ho il terrore di come il mio corpo possa andare perdendo colpi. Credo sia parzialmente colpa di certi autori che mi hanno splendidamente deviato l'immaginario, tipo il signor Bukowski, ma soprattutto il signor Palahniuk, che mi ha costretto a rimuovere il suo Soffocare se non volevo diventare totalmente paranoica. Siamo una macchina che si distruggerà, siamo fragilissimi, moriremo, ma preferisco non saperlo. Oppure tatuarmi una foglia secca figlia del Barocco che sancisca finalmente la nostra caducità - per poi non pensarci mai più.
Bah.


Ah, dimenticavo, se vi sembro eccessivamente demenziale, scarico le responsabilità su uno che almeno ha un nome a difenderlo! :P
La cacca è una cosa seria.

Specie se temevo di non liberarmi in tempo per la magica giornata di domani, in cui vedrò a Bologna i miei adorati Arcade Fire (che come vedete infilo ovunque...)! Posso morire! :')

4 comments:

McA said...

Io sono il nerd vecchio e perdente.
L'unica differenza è che avrei avuto i capelli, e avrei messo su gli AC/DC.

Eta said...

McA, sei un idiota.
Detto all'unanimità da Eta, Abo e Gianvito, che naturalmente è qui...

Anonymous said...

bell'idea, cagona, bell'idea, e ricorda:
We used to wait
Sometimes it never came
Sometimes it never came
Still moving through the pain...

vale anche per i bisogni fecali?
ciao, pischella

DCF

Eta said...

Scemo!! :P
Ghgh