Google+ Followers

Friday, 17 June 2011

Dell'invadere un po' l'immaginario di una fanciulla talentuosaffettuosa e bullarsene un sacco. O anche: Greta, ti voglio bene.



Ma che cacchio state pensando?
Io ci dormo fra/sotto/sopra i pesci, mica ci parlo - andiamo, su!
E non mi chiamo certo Andrea - e Andrea non è certo il nome che avrei sempre voluto avere perché è sia femminile che maschile!
E non ho mica la chioma verde acqua.
E poi dai, vi pare che abbia quelle orecchie da mutante?
E NON SONO CERTO RIMASTA NEGLI ANNI SETTANTA, che cacchio dite?! Io sono gggiovane e à la page.
Insomma, come potete pensare che questo nuovo nuovo personaggio di Greta Xella a.k.a. Q abbia in qualche modo a che fare con me?!
Siete totalmente fuori di testa.
(E tu, Gretonna mia, molto di più! ♥♥♥♥)
La settimana prossima prevediamo nottata Q + Eta a parlare incontenibilmente del suo prossimo fumetto: raccontare le idee aiuta a dare loro una forma, si sa, e io adoro confonderle un po', hihihihi!
Ma quanto mi piace, 'sta ragazza?
Mi sa che parleremo assai anche del futuro del nostro figliolo HASHFANZINE (2° numero scaricabile qui, lo ricordo ai ritardatari!) -  il pentolone non sta mai zitto.

Le notti nella sua casina milanese sono sempre lunghe e intense, di quelle che sì-ora-andiamo-a-dormire-ma-però-perché-prima-non-facciamo-un-quadro-? Quella schifosa baldracca ha delle trapppole infallibili e infami, mi chiama lì e poi mi mette nell'orecchio queste idee che non si possono certo far tacere. Meravigliosa adorabile troietta. La prima notte che sono andata a dormire da lei (e dalla sua gattina), abbiamo fatto una tela, per l'appunto, poi pubblicata sul HF N°02.

Ci siamo divertite un sacco; è stato molto liberatorio, ma, al contempo, un bell'esercizio di auto-controllo: abbiamo scelto dei soggetti in cui entrambe sguazziamo (corpi femminili e colli lunghi sono tra i feticismi più gravi e per entrambe), ma ci siamo messe alla prova cercando uno stile che accordasse sia il mio che il suo, senza quindi perdere le rispettive mani originarie. Secondo me ci siamo riuscite. Credo non sia scontato. E qualcosa mi dice che evolveremo queste pratiche malsane di fusione in altri esperimenti. Yeah.

Ci dovreste vedere, da fuori, perderci nei nostri trip e raccontarci di tutto. Non so, ogni volta che sono da lei ci osservo dall'esterno (una parte di me si arrampica sul soffitto e guarda tutto dall'alto) e ci vedo bellissime... Guardo lei, come si arrampica dappertutto (sembra un gatto anche lei, ve lo giuro, perennemente avvitata sulle sbarre del suo letto a castello) e ogni volta mi chiedo come saremo, un giorno, come sarà lei, dove finiremo. Chissà perché questa specie di nostalgia preventiva* me la genera Greta in modo così acuto... Si tratta di una sensazione che ho conosco bene e da una vita, ma con lei nasce automaticamente. Forse perché da quando la conosco (un paio d'anni) l'ho vista crescere a velocità tangibile, l'ho vista scontrarsi contro scogli enormi, l'ho vista abbattersi un po', ma sempre crederci, mai arrendersi, forse non strettamente per coraggio, ma perché, semplicemente, Greta fa parte di quella bellissima schiera di malati che non sarà mai in grado di abbandonare la propria passione (sentirsi devoti a un richiamo è anche una prigionia...). Dicevo, tanti sono i miglioramenti che si è conquistata Greta, che io mi chiedo come diventerà ancora più brava da qui a ---?
Voglio vedere tutto quello che farai, Gre.
E sono fiera di poterne essere un po' partecipe anche io. :)


* Nostalgia preventiva cit. da Carmine Caletti. (Era così?)

11 comments:

ribbon. said...

Etola, io lo so che era tardi ma...
davvero quello ti sembra verde acqua??? :D

Marco said...

Certo Ribbon, è il TIPICO verde acqua! :)))
Non indaghiamo sulla provenienza dell'acqua, l'importante è non farci il bagno, quest'estate... :D

Per Eta: bellissime le cose che hai scritto sulla tua amica.
In ogni caso sei e resti una buffona! [2° parte]

Q said...

...sono commossa,
emotivamente e celebralmente.
il mio cervello singhiozza perchè gli manchi.


<3

UnaSpecieDiSpazio said...

Riconfermo. adoro quell'opera a due

e non stupiamoci se Eta vede un verde acqua al posto di un verde e basta (nome tecnico), dopotutto Eta crede che tutti abbiano il sangue blu come il suo.

DCF

Eta said...

@ Verde Acqua's Company:
LOL.
Per me resta verde acqua, comunque.
E comunque credo abbia ragione DCF.
Che era tardi, Ribbina, mi sa che si vede di più da tredicimila errori di scrittura (che correggerò).

@ Q
Un bacio sul cervellino, tonnina mia, dai che manca poco! :°)

ribbon. said...

uffaaaaaaaaaaaaaaaaaa

io voglio vivere vicina a voi :(

Eta said...

AMORINA MIA!!!!!!!!!
Sassi alla finestra a Ribbon (però senza farti male, basta farti male ancora!)

federica said...

eta, ti ho mai detto che i miei genitori volevano chiamarmi andrea?

poi mio nonno li ha dissuasi perchè pensava che mi sarei fatta dei complessi crescendo :)

Eta said...

Fede, ti ho mai detto che ti sei fatta i complessi lo stesso?
:P

Comunque sì, me l'avevi detto, hehe. ;)

Totemica said...

HAHAHAHAHAHA ma è bellissimo!!! Grande Greta, ADESSO HO FINALMENTE CAPITO di cosa cacchio stavate parlando sabato!!!

e comunque le due rokurokubi (lo sono?) sono fantastiche.

Eta said...

Hehehe :D
Diciamo che potrebbero esserlo, ma sono più una cosa prima nostra di noi né stesse. ;)