Google+ Followers

Tuesday, 31 August 2010

Linee, linee, linee!

Fotina fatta a luglio. Sarà il soggetto a deviarmi, ma mi piace da matti. Continuo a guardarla.

La sua linea!


Comunque, io e il figliolo nella foto qua sopra oggi vorremmo ricordare a tutto il mondo una cosa molto molto importante. Che non va mai dimenticata.

I LED ZEPPELIN REGNANO.

«Al collegio dubitavo di dio, ma credevo nei Led Zeppelin».*
Dave Grohl

Eta: - Dave Grohl è l'uomo più realizzato della Storia.
Abo: - Sai che questo argomento in questa casa è uscito centinaia di volte?



Eta: - Cazzo, questa è una donna che viene! [Riferendomi alla vociuzza del signor Plant]
Abo: - No, queste sono tutte le ragazzine d'America che stanno venendo!

Per quanto mi riguarda, gli album degli Zep potrebbero essere venduti nei sexy shop.

Good vibes,
Eta & Abo


* La citazione potrebbe non essere esattissima, ma me l'ha corretta McA - e lui ha un'ottima memoria.

Sunday, 29 August 2010

Lune e malumori

Anche questi disegnetti sono dell'altra storta notte dello scorso post...


Ho fatto anche una cosa che a che fare con quel tipo strano che all'anagrafe risulta come Marco Tanca. Ma non direi che è un omaggio, anzi, forse è quasi uno scontro. (Bwhahahaha.) Solo che è un po' involontario...
A un certo punto, una delle figliole che stavo disegnando ha avuto un moto di gelosia verso Luna Lounge. Il fatto è che Lunetta è troppo bella, è una creatura superiore, e con quella sua semplicità, così, senza nulla pretendere, è da tempo riuscita a trovare un contatto con la luna - cosa che in tanti altri, prima di lei, avevano invano cercato...
Insomma, tutti amano Lunetta, ma tutti pure la invidiano... E la signorina che mi è uscita dalla penna, evidentemente, deve avere qualche risentimento.
Per ora fine degli schizzucci, magari nei prossimi giorni aggiungo qualche altro scarabocchio. Giusto per prendermi uno stacco dalla preparazione degli esami, che ormai è iniziata in modo definitivo. Il tutto mentre, puntuale come il destino, il mio corpo mi ricorda che sono stressata, e non perde un'occasione per somatizzare, autodistruggersi e demotivarmi fino all'ultima goccia di vita che mi ristagna tra le sinapsi... Bah. La nostra macchina meravigliosa mi risulta quanto meno discutibile...

Friday, 27 August 2010

Hopefully

Stavo riversando a penna un po' di simpatici turbamenti notturni e, quasi involontariamente, ho disegnato la mia divina musa Michelle (lei sa perché)... Poi le ho scritto una mail un po' psych confusa, dicendole che avevo un disegno per lei e dovevo assolutamente darglielo. Ma i miei giorni a Cremona erano finiti e non abbiamo fatto in tempo. Glielo consegno virtualmente adesso.

Grazie, fatina, e scusami per questi momenti un po' così...


Tuesday, 24 August 2010

Chele à go go

Nemmeno io so esattamente per cosa sia questo disegno.
Un tale, un raccontastorie, mi ha chiesto di rappresentare un granchio su una sfera, con attorno dei granchi più piccoli, in una stanza con un buco in mezzo.
E poi basta, non so nulla.
Ma sicuramente sarà una storia bellissima.

Grazie, vecchio raccontastorie, per nutrirmi le mie neuragnatele...
Ho bisogno di storie, di sentirle e raccontarle...

Tuesday, 17 August 2010

They Eat

Eugenio Villani è una delle persone più fisiche che conosca. È come se fosse rimasto a quella fase dell'infanzia in cui, per conoscere il mondo, devi necessariamente passare per un'esperienza sensoriale. In qualche modo, esplora la carne, la sostanza, la materia. Ne è piuttosto consapevole. Tutto ciò, mi diverte. Così mi ha divertito da matti, quando, un anno fa, blaterava di un canale di YouTube in cui collezionare video di gente che mangia: prima di qualsiasi spiegazione, di qualsiasi confronto dialettico, credo di aver subito simpatizzato ed empatizzato il suo approccio. Tra una cosa e l'altra, alla fine mi sono fatta piacevolmente assorbire dal progetto, che inizia a prendere sempre più forma, nella sua orgogliosa natura di inutile bestia virtuale tra le mille cose strane e inspiegate che popolano il web.




Così adesso il canale di YouTube c'è, c'è una pagina su Facebook, c'è una casella e-mail (theyeat80@gmail.com) e c'è un MySpace - ed iniziano ad esserci dei video, hehe! Anche se è tutto perennemente in itinere.


Mais attention!
Bramiamo anche i video del resto del mondo a noi conosciuto e sconosciuto.
Ovvero: chiunque tu sia, sei ufficialmente invitato a inviarci il tuo video.
Mangia e filmati.
Che usi la webcam o una cinepresa, un cellulare preistorico o la 7D, non conta. Piazzati 'sta camerina sul tavolo o dove ti pare, e mandaci il video, così com'è.




-IT-
Il canale They eat colleziona video di persone che mangiano.
Se vuoi inviarci anche tu un video (non preoccuparti della risoluzione e della qualità, va bene ogni strumento, compreso il telefonino), caricalo su http://rapidshare.com/ (o un altro sito di sharing) e poi scrivici il link che ti verrà fornito a theyeat80@gmail.com, così lo scaricheremo.
Per qualsiasi domanda o per qualche problema tecnico, chiedici pure.
Grazie!

-EN-
They eat channel collects videos of people while they're eating.
If you want, you can send us a video too! (Don't worry about resolution or quality, videos taken with the cell phone are also fine.) Upload it on http://rapidshare.com/ (or another sharing site) and then send us the link that you've received at theyeat80@gmail.com. We'll download it!
If you have any questions or technical isues, don't doubt to ask!
Thanks!

-ES-
El canal They eat colecciona videos de gente mientras come.
Si quieres tu también puedes enviarnos un video! (No te preocupes por la resolucion o la calidad, los videos tomados con telefono celular estan bien también). Carga el file en http://rapidshare.com/ (o en otro sitio de sharing) y despues mandanos el link que reciviste a theyeat80@gmail.com: nosotros haremos el download.
¡Si tienen alguna pregunta o algun problema tecino, no tengan dudas en preguntarnos!
¡Gracias!

-FR-
Le canal They eat collectionne videos de jens en train de manger.
Si tu veux nous envoyer un video (ne te preoccupes pas pour la resolutiòn ou la qualité, le téléphone va bien aussi), tu charge le file en http://rapidshare.com/ (ou un autre site de sharing) et aprés ecris nous le link que tu recevras à theyeat80@gmail.com: nous déchargerons le file.
Pour toutes vos questionnes ou probleme tecniques, vous pouvez nous ecrir.
Merci!



L'attitudine che ci muove è il gusto un po' voyeuristico per questo momento molto intimo che, però, ci troviamo a condividere pubblicamente quasi sempre. Con primi piani diretti e senza nessuna premessa, quindi, vogliamo delle belle mangiate, senza pietà per tutti quei piccoli scivoli imbarazzanti (macchiarsi la maglia, farsi andare l'acqua di traverso, etc...).

Il numero di video da raccogliere è idealmente infinito: più varietà riprendiamo più sfamiamo la nostra curiosità. 

Dal nostro punto di vista, è un progetto che nasce con quella sete "collezionistica" tipica del web e di YouTube. Inoltre non siamo interessati all'aspetto tecnico, ma alla pura registrazione "documentaristica" della nostra sacra masticata. Non sappiamo prevedere esattamente che tipo di utenti guarderanno questi video, né come questi video potrebbero "farsi trovare". Ma crediamo che si tratti di quel tipo di idee "inclassificabili" che possono o disintiressare e annoiare nel modo più assoluto, oppure stuzzicare irreparabilmente e contagiosamente una categoria di persone totalmente trasversale: coinvolge la dietologia, lo sociologia, la psicologia, la mimica (e il teatro...), il feticismo per la "carnalità a 360°", la gestualità animale che è restata in noi, oppure l'alienamento fisico che porta al galateo più gelido, ...
Sguazzeremo nella libertà di star costruendo un-canale-di-iùtub, quindi se i video non avranno alcuna uniformità formale, non sarà un problema, anzi, non esiste un modo oggettivamente migliore per realizzare questi video, perciò anteponiamo la situazione e i mezzi del momento ai vincoli stilistici. A maggior ragione nel momento in cui ci apriamo ai video esterni...

Buone masticate.

Tuesday, 10 August 2010

Dardizzando

Neanche googlando un pochino sono riuscita a togliermi lo sfizio di capire meglio cosa sia e da dove provenga questo Premio Dardos, che quindi recepisco un po' più come una catena, ma bene uguale, dato che l'ho ricevuto, qualche giorno fa, da una ragazza che stimo moltissimo: Francesca Follini. Francesca Follini è una delle persone più perseveranti che conosca. Inoltre ci siamo fatte le nostre belle chiacchiere da disegnatrici, in diverse occasioni, quindi appartiene alla rosa di persone un po' autistiche che piacciono a me, ehhehe! :) (Parlare per ore di pennini, penne, matite o tratto é una delle cose più fondamentali per la nostra esistenza, ma non ditelo a nessuno!)

(Tra l'altro si vede che l'estate è proprio il periodo frivolo per eccellenza anche nei blog, l'anno scorso avevo ricevuto un'altra catena, hehehe!)





Si tratta di un riconoscimento assegnato ai blog meritevoli per i loro contenuti culturali, etici o letterari.
Come devono riportare tutti quelli che ne sono insigniti, il regolamento è semplice:
Chi viene nominato negli elenchi è invitato a:
1. accettare e comunicare il regolamento, visualizzando il logo del premio;
2. linkare il blog che lo ha premiato;
3. premiare altri 15 blog meritevoli (compreso quello che vi ha premiati, se si vuole), avvisandoli del premio.

Ordunque, ho selezionato i miei 15 blog.
Ordine rigorozamente alphabedigo.
Ho la memoria di una sedia rotta, quindi inevitabilmente avrò scordato qualcuno. Abbiate pietà. Che a dirla tutta fare 'ste cose che implicano escludere qualcun'altro non mi esaltano. Però è un'opportunità per parlare di chi vorrei parlare, quindi bene così...
Et voilà.

Aencre
Fumettista trovato per caso in Internet dal mio fiancée, non lo conoscevo, ma probabilmente in Québec è noto. Sicuramente a lui non serve il mio umile passaparola, ma magari chi passa di qui potrebbe apprezzare la mia segnalazione.
È il primo (che io sappia) a usare le .gif animate in un simile modo. Il suo modo di farlo rispecchia un modo di porsi alla creatività che approvo al 100%. Lavorare così, significa conoscere il mezzo e ciò che si vuole dire.
A me piace in particolar modo questa novellina.
Chapeau.

Alessandro Boni
Perché adoro le sue storie e i suoi disegni. Perché i suoi personaggi mi sono entrati dentro. Perché è stato mio Maestro tante volte. Perché spero che al più presto vedrete finalmente il booktrailer per il suo Dead By Dawn...

Brain Socket
Perché sono tre amici veramente in gamba che delizieranno il palato di molti con le loro grafiche, animazioni, fotografie e quant'altro - sempre accattivanti. Perché sono il tipo di persone serie con cui mi piace lavorare.
Ah, e perché sono tre imbecilli a cui, a pelle, non daresti una lira.

Ça pousse

Perché adoro le strisce di Lorena Canottiere, se potessi ne leggerei una all'ora, sempre!
(Il post sotto è ancora lei, d'altronde...)

Come un uomo sulla terra

Il film che racconta agli Italiani cosa si nasconde dietro gli accordi con la Libia. Il film che dà voce alla dignità e al coraggio dei migranti africani.
Un documentario che credo vada diffuso il più possibile, perché spiega ciò che, esattamente, non sappiamo, ma dovremmo sapere.

Effimera
Perché sono una coppia adorabile e terribilmente ospitale, perché amano i gatti, perché la loro casa è un museo di perle, perché condividiamo la passione per:
1. Il sangue.
2. Le cicatrici.
E sanno disegnare queste due cose come si deve.
Ci tengo, io, a queste devianze, scusate!

FRANCY
La stessa Francesca Follini di cui sopra.
Al di là del restituirle volentieri il Premio, i motivi veri li ho già scritti a inizio post. ;)

I passi della volpe
Perché talvolta compensa la mia vacuità e mi riporta in contatto con la natura.
Per dirla in modo bloggabile. Quella Volpe fa molto di peggio.

In viaggio col taccuino
Perché è una delle rare fonti in Italì a parlare così tanto e bene dei carnet di viaggio. Perché è preparatissima e appassionatissima e, probabilmente, il suo è un blog molto nutriente e completo non solo per gli italiani.

Lapisvedese

Perché ci scrive gente che farebbe venire a chiunque la voglia di leggere.
La roba scritta bene non ha prezzo oggi che, nel bene e nel male, leggiamo più facilmente cose scritte "male", o senza riflettere. Prima la lettura insegnava, ora dipende... (Perdonate il luogo comune. A volte i luoghi comuni sono semplicemente verità ovvie.)
Il gusto di leggere.

Piccole cose di un Calzino
Perché lei è deliziosa e mi strappa sempre un sorriso passare sulle sue pagine. No, alt, così sembra l'accoppiata di due frasi fatte. Non so spiegarmi. Calzino mi ricorda Amélie Poulain, ecco. Sì, proprio lei!!! Trovate anche voi?

Pretty Uglies

Perché il suo stile sta diventando uno studio per me, perché ho la stessa idea di bellezza decadente e terribile, storpia, perché amo la sua evoluzione: posso vedervi le concrete turbolenze dell'arte.
@ Leni: Because your style is becoming a study for me, because I've got the same idea of decadent terrible crippled beauty, because I love your evolution: I can see the concrete artistic turbolences.

Processate le visioni

Perché ha quel modo di disegnare fottutamente esaltante e rock'n'roll.
Perché dovete tutti sostenere I nuovi partigiani (magari su Frigidaire!).

Sognisegnati
Perché lo voglio spronare a scrivere ancora, di più. Perché sono un po' complice dell'esistenza di questo blog. Perché ricordi a tutti che saremmo tutti creativi e che se fossimo una società allenata all'espressione saremmo tutti più sani. Perché i sogni sono preziosi. Perché non tutte le idee si possono realizzare, anche quando sono molto carine o a volte bellissime: e allora è dolce poterle raccontare in pillole, per non sacrificarle del tutto. Perchè mi piace sognare sui suoi sogni... e forse sui sogni di tutti.

Storie di una nana qualunque
Perché dietro quel suo modo di fare da Vera Demente Dolcina® c'è una fotografa eccezionale che sbalordisce anche i migliori e più esperti, perché ha la sensibilità dei creativi più trasversali e perché ha degli ottimi gusti musicali. Perché le auguro davvero il meglio.
E poi perché ormai siamo sorelline di blog troppo troppo carine che si fanno i regali! :P

Toni Demuro
Perché è spesso quello che intendo per comunicare visivamente e lo fa con la classe dei migliori illustratori.


Oddiomio, ho parlato benissimo di ben quindici elementi. NON VA AFFATTO BENE!