Google+ Followers

Wednesday, 30 September 2009

NABAWOOD! Stasera e domani sera

Inizia stasera il Nabawood, dicui avevo già parlato qui.
L'illustrazione della locandina è mia, mentre la grafica è di Alberto Mocellin.

Saturday, 26 September 2009

Il momento dei bambini del cervello!

È un esercizio in cui mi alleno da quando sono bambina.
Mi stendo sul letto.
È importante stia bene e non sia distratta da fastidi: sotto le coperte, al caldo.
Chiudo gli occhi, e mi perdo nei pensieri.
Se sotto c'è un po' di buona musica, ancora meglio.

E arriva tutto.

Semplicemente.

È un flusso.
Come se il mio cervello cambiasse canale tra le visioni, o viaggiasse su un treno e dal finestrino vedesse ogni spettacolo.

È il mio rito. Il mio salvagente. La mia cuccia. La mia ninnanna.

È il mio party privato.

Non per snobbismo, però: non so che darei per mettermi una videocamera, un dannato microchip, sottocranio, a riprendere la Fantasia.

Ma per ora non si può: così disegno - e tutto il resto. Si fa quel che si può, per tenere testa alle visioni...


Sta di fatto che questo Gioco mi ha salvato il culo un sacco di volte.
Tipo un attimo fa.
Non trovavo un cazzo di finale figo.
Che non distruggesse tutto quello che avevo già fatto. Che lo compiesse a dovere.

Et voilà!


...Emh, il finale di che? No, adesso è meglio che lo scriva. Di cosa sto parlando magari lo racconto domani (che è già oggi...).


Viva i meccanismi cerebrali della creatività!!!

Friday, 25 September 2009

E vedrai... Guariremo, guariremo, guariremo...

Ho passato il pomeriggio del 24 settembre a sistemare un regalino per un amico lontano.

Ieri Stefano ha compiuto 22 anni. Ha appena iniziato il suo anno di Erasmus a Barcelona con la sua Dea Lindosa. Per altro, mi ha scritto che giusto il 24 settembre a Barcelona c'è stata la Mercè... che non so esattamente in che consista, ma è la festa più importante della città!

Sta di fatto che dovevo trovare un dono che viaggiasse anche nella magica rete.

E si dà il caso che avessi una piccola animazione nel cassetto, così mi è bastato giusto un po' di pasticcio in After Effects per confezionare la mia sorpresa.

...Così, ecco qui un trailer per il vicinissimo Duende, il nuovo album che dei suoi Sydrojé.

Sydrojé - Trailer of "Duende" (their new album) from Eta on Vimeo.


La canzone che ho scelto è Bacche, rabbia e alcol, che amo particolarmente.
Nel testo, adoro immaginare queste due creature che si aiutano vicendevolmente, come paradossalmente facendosi forza l'un l'altro proprio dei rispettivi cedimenti...
Per tutti i mesi e mesi e mesi che l'ho ascoltata, le immagini che balenavano nella mia mente erano molto diverse da quelle dell'animazione. Eppure, quando mi sono ritrovata ad accostare quel brano a quel video... forse mi sono innamorata proprio del contrasto. La musica è livida e scura, invece il video è chiaro e... di una tenerezza immane. Questo mi ha convinto.

So che può sembrare che me la canti e me la suoni da me, ma, poco importa, adoro quando mi accade questa cosa di innamorarmi delle mie stesse creature/creazioni. E anche stanotte, per esempio, guardando quell'elefantino, vorrei averlo qui, accarezzarlo, oppure vorrei io giocare su quella giraffa, camminare lungo una spiaggia?
Questo desiderio irrealizzabile... è una tortura così dolce...

Wednesday, 23 September 2009

Bambini del cervello

Da bambina mi capitava spesso di perdermi tra enciclopedie e dizionari, semplicemente per la loro potenzialità serendipica di spiegarmi tutto. (Ecco perchè non c'è da stupirsi se a volte Internet è la peggiore delle trappole...). E sono sempre stata affascinata da etimologie e simili. Purtroppo, non avendo mai fatto studi affini a questo, ne so pochissimo. Ma ancora sono temi che mi rapiscono.


Bene, ho appena scoperto per caso uno dei termini che in inglese sta per "invenzione": BRAINCHILD.

Ma vi rendete conto?
"Bambino del cervello" in inglese significa "invenzione".

Forse sono l'unica fessa che non lo sapeva, ma dovevo dirlo a tutto il mondo (e quindi che altro fare se non un post qui dentro?).

Bambino del cervello...
Fantastico.

Per altro, mi fa sorridere, dato che io parlo di "parti" quando mi riferisco alle mie "creazioni". È una parola un po' ridicola, forse, in italiano... E in inglese dicono "brainchild"...

Magnifico.

Monday, 21 September 2009

Le 10 cose di una Morgastrella

Anche Morgana... ha partecipato al giochino delle 10 cose! Trasgredisce la regola del disegno, ma si giustifica egregiamente:



Al suo elenco, aggiungo di mia iniziativa un'undicesima cosa che non tutti sanno di lei (non chi non la conosce di persona, per lo meno): le righe che trovate nel suo blog, che a volte sanno perfino fare ridere (quella risata che stuzzica l'intelligenza - quale sacra virtù!), altre volte arrivano tremendamente a scorticare, beh, quelle righe, Morgana le sa pure cantare.
Ma ancora non lo sa.
Cioè, sa di saper cantare.
Ma non sa di saper cantare anche quelle. Anche quelle sue, anche le righe sue, voglio dire.



Io attendo.




[E attendo pure i giochini di: Elisa Cristantielli, Andrea Settimo, Black Dancer e David Chance Fragale. (A Tonino Brown ho dovuto rinunciare...)]

Qualche esperimento...

Questi sono un paio di esperimenti venuti fuori disegnando per un altro lavoro. Avevo finito per ripudiarli malamente, perchè non soddisfavano quello che stavo cercando per quell'occasione, ma conservano comunque qualcosa di salvabile. Oggi li ho un poco messi a posto e ora possono farsi vedere anche da queste parti...

Monday, 14 September 2009

Cosa succede quando si fanno le ore piccole per studiare...

Ok, quella del titolo è una scusa. Sono distratta con o senza esami...
Ma dato che col giochino delle 10 cose ho notato che la mia autoironia fa successo, ho deciso di mandare all'aria tutti i miei ideali e, con vero spirito imprenditoriale, adesso sfornerò solo fumetti scemi in cui mi prendo in giro.
Eccone uno.
Scarabocchiato dal vivo, quella stessa sera in cui accadde la tragedia... Scarabocchi davvero, eh. Se mi verrà lo sghiribizzo ci rimetto mano... Ma così sono più "autentici"! ( - Sè sè sè sè...)


Sunday, 13 September 2009

Il Faro della Savana non illumina più

Quasi per caso ho trovato due nuovi animali totem: la giraffa e l'elefante.

Tra breve finirò un lavoro con queste due creature, nel frattempo qui mostro un'immagine nata un po' da sola, mentre facevo dei bozzetti.

Fatevi venire un po' di mal d'Africa anche voi...


...Come al solito non resisto alla tentazione di sacrificare nel sangue gli oggetti del mio feticismo.

Tuesday, 8 September 2009

Pornosirena Deforme


Sono indecisa se dedicare questo sgorbio fatto per nutrirmi le dita a mio cugggino McA oppure a Fry.
Tenendo conto che il secondo dubito che si farà carne dalla carta per accaparrarsi questo lusinghiero titolo del mio illustre blog, caro cugggino, la sirena deforme è dedicata a te!

Sunday, 6 September 2009

L'anello hardcore e l'anello pastello!

Yuppiejej, altri due anelli del giochino delle 10 cose sono stati completati!
Per caso si vede che mi sto divertendo una cifra? Con due elenchi completamente diversi, stilisticamente e contenutisticamente. Uno di foto cupe o luministicamente stilose, l'altro di colori allegri e gioia bambina. Adoro entrambi gli opposti mood.
Qui Nainerouge (cioè Nana Rossa, nell'elenco, è che la ragazza ha mille account e mille nickname, non ci sono stati scambi di vittime...), che ho "autorizzato" a partecipare con un elenco fotografico. Sì, perchè lei scatta compulsivamente da quando è piccola, come dice nel suo elenco. Effettivamente, le sue dieci cose che non si sanno di lei, mi sa che sono esattamente le dieci cose che meglio si sanno di lei! Però la perdono, perchè in definitiva, come sapevo, il suo elenco è ugualmente fico, è stiloso e perchè le sue foto sono magistrali. Nana Rossa ha gusto e tempestività nel cogliere l'attimo e io credo che questo sia uno dei massimi segreti della fotografia.
La foto qui sotto, per esempio, per me è troppo, è bellissima.
C'è tutto l'attitude di un concerto hardcore, c'è un gioco di luci bellissimo (fare foto in quelle condizioni non è una passeggiata, direi) e c'è la potenza poetica del tatuaggio che emerge in modo così significativo. Io questa foto la metterei come copertina di un libro sulla storia dell'hardcore, tipo.
Altra particolarità: Nana Rossa s'è messa a scrivere in un inglese fluentissimo, chapeau. M'ha fatto pure venire voglia di farlo anche io qui su (per autoumiliarmi, sì, ma la strada della conoscenza funziona così... Pai Mei docet.)

Qui Artemide, invece.
Come premette, si è divertita a tirare fuori i pastelli e cuore bimbo (quindi s'è presa subito la mia simpatia!).
Mille baci al punto 3, qui sotto. (A parte che l'autoritratto che si è fatta, se non fosse per il colore degli occhi, potrei sembrare un po' anche io, anche per il testo...). Non so se Artemide ne era consapevole, ma svela un po' i meccanismi della parte destra del cervello! Anche il mio modo di pensare è un po' quello (credo che la parte sinistra mi si stia atrofizzando, argh!). Grande!
...Il trip a destra sui ragni, invece, è geniale! E fa il paio con il disegno a sinistra, perchè usa l'immagine del ragno per un'idea creativa bellissima... Lo metterei in un bel film alla Guillermo Del Toro, un mostro-gabbia-ragno del genere!


Eccellente. (Detto alla Montgomery Burns). La mia lista delle 10 persone inizia a potersi spuntare... Bwahahahahaha!

Recensioni di cuore e nuoverrrime avventurrre per Pic e Sigh


Sul sito del Centro Musica Il Cascinetto di Cremona, è uscita la prima recensione di Se ci piacesse morir di cuore, il demo dei Sydrojé di questa primavera, come sempre da parte di McA, che ha tenuto d'occhio i Sydrojé da quando ancora erano... i Rumori Di Fondo! (Taaaanto tempo fa...)


Adesso manca davvero poco all'uscita, invece, di Duende.
E vi dirò un segreto (quando scrivo così mi sento un po' Vincenzo Mollica, anzi, Paperica...): nel libretto con i testi ci saranno nuove mitiche gag di Pic e Sigh. COME CHI? Pic e Sigh sono il fantasma del passato e lo scheletro nell'armadio, quei due simpatici amiconi che per i Sydrojé, sul mio blog, sono già comparsi altre volte...
Ok, questa è un piccolo ritaglio di anteprima:



A proposito, vi dirò un altro segreto!
(E dopo, giuro, la smetto di parlare come una conduttrice televisiva, non so cosa mi prende!!!)
Sto lavorando a una graphic novel di quasi cinquanta tavole. Non avevo mai scritto una cosa così lunga. Era partito un po' come esperimento (costruire una sceneggiatura complessa, diciamo), ma ho finito per appassionarmici seriamente. Per ora c'è uno storyboardone (concluso). Prossimamente mi getterò nelle tavole definitive.
E la spifferata è questa: ci sono anche Pic e Sigh. Dannazione, ormai li adoro. Sono un po' i miei Peanuts - e non credevo, le strip mi piacciono, ma non mi ci sono mai sentita portata. Invece è iniziato tutto per caso... e me ne sono innamorata.
Però, oh, la storia non è tutta su di loro, eh! Ma... ci stanno, ecco.
Sono già super convinta del titolo:
Uteri, Scheletri e Fantasmi.
Magari più avanti metterò qualche schizzo.
Che bello. Sono mamma! ♥

Friday, 4 September 2009

Un altro anello della catena-giochino...

Nicolò Pellizzon non l'ho taggato io, al giochino delle 10 cose, ma Totemica (che però ho taggato io). Ma voglio citarlo lo stesso (ok, sì, è una scusa), perchè i suoi disegnacci sono veramente belli, quindi fatevi un giro anche sul suo blog, oh amanti del bello.
Ah, anche lui dice di odiare i giochini così. Anche lui, come il "mio" Gary Coopo con me, ha maledetto Totemica... Bugiardi!!!

Siamo proprio solo carne e nervi mescolati bene.

Oh ma non è possibile. Fino a venti minuti fa stavo male, malumore, non aprivo le palpebre, svogliata, tutto nero. (Senza motivi estramamente giustificabili. Capricci). Mi prendo un caffé e salto come una scema pronta a produrre.
Ma quanto diavolo siamo soggetti alle sostanze?


Scusata l'ignoranza di questo post, ma a volte un blog serve anche a 'ste cose, dài.


Ah, il mitico giochino delle 10 cose mi ha procurato finalmente un degno sfidante nel gioco di chi resiste più a lungo senza ridere. Vi farò sapere i risultati. Ma non temo niente e nessuno, nemmeno Gianvito. Bwahahaha.

Thursday, 3 September 2009

E due! GARY COOPO!

Wow, che bello, le dieci confessioni fioccano!
Ora anche Gary Coopo, peccato che nel suo post mi giuri vendetta perchè odia questi giochini.
(Ma è una bugia, proprio come posso dedurre anche dal decimo punto, perchè si deve essere divertito così tanto che ne ha fatti 11 al posto di 10. L'8 è doppio!)


Intanto io... rido!

TOTEMICA prima!

Totemica, la mia adorata necro-amica dalla mano d'oro (o di schifezzefiche, a seconda), è la prima a partecipare al mitico giochino, con questo post!

Come ero sicura, ha fatto un elenco diverticosissimo e horror-scemo e bellissimo! Ma la cosa che preferisco io è la sesta, la più carinosa animalosa!
Voilà:


Aspetto gli altri nove!

Colorini sperimentali per la paz etuska!

Schizzetti distrattamente-ma-duendemente fatti giorni o mesi fa, poi colorati in questi giorni. Crearli e guardarli mi porta alla pace zen - ottime pause quando il cervello-sotto-esame frigge un po'.

Come Andrea Settimo direbbe che io direi... esperimenti!




Inizio a usare più spesso questi colorini. Fino a poche stagioni fa mi sembrava roba da femminucce, meglio solo nero e rosso isterico (come le tavole delle Dieci Cose), ora mi piacciono un sacco. Sto diventando vecchia?
Ah, no, si dice che sto maturando.
Vero?

Bah, userò anche i colorini, d'ora in poi, ma il mio peterpan pretende ancora sangue e trashume da periferia! Fuck!

------

Prossimamente, sempre su questa rete: nuove fantastiche ironico-disavventure della vostra suberoina Eta, novità succulente e pesci volanti d'alta montagna! Non perdeteveli! Solo a due scellini allo psicoistante!

------

Ahem. Nel frattempo continuo ad essere sotto per il dovere univerzidario, però in commpenso ho di nuovo la connessione! Yeah. Che ragazza di tendenza!